Sei in: home > UGC Informa > Comunicati Stampa > 21 luglio 2016


Comunicato stampa


21 luglio 2016
// ORGANIZZAZIONE
Consiglio Generale UGC, Minelli: “rinnovamento in Italia e in Europa per dare ali ad un nuovo sistema agroalimentare”

Rinnovamento in Italia e in Europa per dare ali ad un nuovo sistema agroalimentare è il messaggio lanciato nella relazione del presidente dell'Unione Generale Coltivatori (UGC), Pietro Minelli al Consiglio Generale in corso oggi a Roma. “Rinnovare – ha detto Minelli - il modello di politica agricola nazionale e di intervento pubblico nella direzione di un agroalimentare che s'identifichi come un corpo solo fondato sulla centralità del settore agricolo. Siamo per un nuovo ministero dell'agroalimentare purché di supporto ad un sistema coeso che sostituisca l'attuale, squilibrata filiera. Occorre intervenire su redditività, legittimazione dei numeri del settore, dall'occupazione all'export, creazione di piattaforme distributive nazionali, rilancio di marchi italiani, informazione e trasparenza, a partire dall'etichettatura obbligatoria dell'origine. Rinnovare in Europa – ha aggiunto il presidente UGC - riflettendo su Brexit e affermando il primato della politica sulla burocrazia e sulla tecnocrazia, che nello specifico dell'agricoltura significa cogliere la revisione di medio termine della PAC per dare le risposte attese nelle campagne. Mantenere alta la priorità della tutela e della valorizzazione del made in Italy, dalla lotta alle contraffazioni fino all'evoluzione dei negoziati TTIP e CETA. Per questi obiettivi fondamentali – ha aggiunto il presidente dell'UGC - occorre rinnovare anche il modello di rappresentanza del mondo agricolo, prendendo anche spunto dalla riforma costituzionale, per un'identità delle forze imprenditoriali agricole ed agroalimentari che, al di là della visione generale, sia sempre più specializzata e adeguata agli interessi del settore. La semplificazione ai fini della concertazione è una cosa, e si possono trovare tutte le forme di coordinamento funzionali tra le rappresentanze, ma la reale capacità di rappresentare è un'altra e non va minimamente scalfita, ma anzi esaltata nell'ambito dei nuovi assetti relazionali che anche la riforma costituzionale determinerà.

 

 

Roma, 21 luglio 2016

indietro


« »
Giugno 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30