Sei in: home > UGC Informa > Comunicati Stampa > 22 novembre 2017


Comunicato stampa


22 novembre 2017
Certificazione antimafia, Minelli (AGRI): “rischio stop per i pagamenti PAC e paralisi agricoltura; nodo da sciogliere

“Se si procedesse con il blindare il decreto fiscale significherebbe anche azzerare, o poco ci manca, la soglia massima dei pagamenti annuali PAC, fino a pochi giorni fa fissata in 150mila euro e portata con un emendamento dell'ultima ora a 5mila, e non avere considerazione per i produttori agricoli, nonché la benché minima percezione delle conseguenze, con una paralisi per il settore, ma anche con prefetture che dire che si troverebbero in affanno sarebbe quanto meno un eufemismo”.

Così il presidente di AGRI, Confederazione Agricola ed Agroalimentare, Pietro Minelli, in merito all'eventualità del drastico abbassamento della soglia dei pagamenti in agricoltura soggetti a certificazione antimafia, contenuto nel decreto fiscale collegato alla manovra.

“E' un nodo da sciogliere – ha aggiunto Minelli - rispetto al quale facciamo appello al senso di responsabilità del Governo e del Parlamento. Il decreto non va ancora chiuso e la soglia dev'essere sensibilmente rialzata. Intervengano i Ministri Martina e Minniti, il Governo ascolti e i parlamentari lavorino per una equa e celere soluzione”.

indietro


« »
Dicembre 2017
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
    27 Dicembre 2017
    • » E' modenese l'inventore del grano duro anti-carest...
  • 28
  • 29
    29 Dicembre 2017
    • » Glifosato: Ok Stati membri a rinnovo per 5 anni It...
    • » Agricoltura: continua a Bruxelles la battaglia sul...
  • 30
    30 Dicembre 2017
    • » Pac: Hogan all'Ansa, piani nazionali con focus su ...
  • 31