Sei in: home > UGC Informa > Comunicati Stampa > 24 novembre 2017


Comunicato stampa


24 novembre 2017
// ECONOMIA E SETTORI
Riso, Minelli (AGRI): “bene richiesta di clausola di salvaguardia su import a dazio zero, la Commissione prenda atto del danno, in particolare per l'Italia, e si attivi”

“La richiesta dell'attivazione della clausola di salvaguardia rispetto all'import di riso dai Paesi asiatici meno avanzati (PMA) è un atto che auspicavamo e che sosteniamo. Siamo davanti ad una gravissima crisi di collocamento di prodotto italiano ed europeo sul mercato UE e, quindi, di prezzo. Si sta mettendo seriamente a repentaglio un'intera filiera produttiva, che per l'Italia significa la leadership in Europa, con gravi conseguenze anche sociali, considerando che tale produzione garantisce la presenza dell'uomo in determinate aree rurali altrimenti a rischio incuria e degrado ambientale”.

Così Pietro Minelli, presidente di AGRI, Confederazione Agricola ed Agroalimentare, sulla richiesta di attivazione della clausola di salvaguardia per l'import illimitato di riso a dazio zero dai Paesi EBA, inviata dai Ministri Martina e Calenda ai Commissari Mogherini, Malmström e Hogan.

“Parliamo in particolare della varietà indica – aggiunge Minelli – in passato fondamentale per l'export di riso made in Italy e sempre più accantonata a causa dell'impossibilità di competere con il prodotto dei PMA, che l'industria paga tra i 350 e i 370 euro a tonn. La svolta in massa verso altre varietà produttive non è la soluzione, perché produce lo stesso effetto di calo del prezzo. E' necessario, dunque, che la Commissione prenda atto del danno, dia la giusta attenzione al comparto e si attivi come da richiesta”.

indietro


« »
Gennaio 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31